Elettrodomestici

Dovete acquistare un nuovo frigo? Il venditore parla di caratteristiche tecniche di cui non avete alcuna conoscenza?

Acquistare un nuovo Frigo

Acquistare un nuovo elettrodomestico si sa non è mai semplice, una sfida ardua ad esempio è acquistare un nuovo frigo soprattutto quando quest’ultimo si è rotto e abbiamo poco tempo per decidere, essendo lui un fondamentale alleato per la conservazione dei nostri cibi.

Ecco alcune indicazioni, che vi possono aiutare a capire quale sia quello più adatto alle vostre esigenze.

I frigoriferi, in base alla modalità con cui raffreddano gli alimenti all’interno, si classificano in quattro categorie statico, dinamico o ventilato, no Frost e Frost free, pertanto per una famiglia scegliere quello più adatto alle proprie esigenze è diventato impegnativo.

Quale scegliere? Vediamo insieme le caratteristiche di ogni categoria

Sistema STATICO

Non ci sono ventole all’interno del frigorifero o del congelatore. Nel frigorifero questo comporta una stratificazione della temperatura che è più bassa nella parte inferiore della cella e più alta nella parte superiore. Bisogna quindi fare attenzione a riporre gli alimenti nella giusta posizione a seconda della temperatura corretta a cui devono essere conservati in quanto ci possono essere variazioni anche di 4°C tra una zona e l’altra della cella frigorifera. Nel congelatore il freddo statico richiedi di dover intervenire manualmente per sbrinare.

Sistema VENTILATO

I frigoriferi ventilati si pongono a metà strada tra quelli statici (i vecchi frigo) e i no-frost La ventilazione spinge l’aria fredda in tutto il vano frigo, così facendo si realizza una temperatura omogenea tanto da non essere più necessario posizionare nel piano più in basso gli alimenti delicati. consente una ripartizione omogenea della temperatura interna tra tutti i vani e un livello d’umidità ideale per conservare gli alimenti freschi. Inoltre, il sistema ventilato consente un rapido ripristino della temperatura interna a seguito dell’apertura della porta del frigorifero. grazie alla presenza di una ventola, l’aria fredda si disperde con uniformità e con essa l’umidità necessaria per il mantenimento degli alimenti che resta più alta rispetto al sistema no-frost rispettando meglio i cibi delicati quali verdure, frutta, ecc.;

Sistema NO FROST

Il sistema no-frost, è una tecnologia di refrigerazione con ventilazione forzata inventata e sviluppata per risolvere alla radice il problema della formazione della brina. Può essere presente sia nel vano frigorifero che nel vano congelatore. Nel vano frigorifero consente di ottenere una temperatura omogenea, di evitare la condensa sui ripiani, di ripristinare il freddo ottimale dopo l’apertura della porta. Tuttavia crea un ambiente secco e quindi gli alimenti per non disidratarsi devono essere conservati in contenitori chiusi o avvolti nella carta per alimenti. Nel vano congelatore il sistema no-frost evita la formazione di brina ed elimina tutte le operazioni di sbrinamento.
Se si utilizza il no-frost nel vano frigo, bisogna però fare attenzione a chiudere gli alimenti in contenitori, specie per quanto riguarda verdure e insalate in quanto l’area fredda a bassa umidità proveniente dai condotti del congelatore opererebbe un’attività di disidratazione degli alimenti.

Sistema FOST FREE

L’ultima novità è il frigo frost free che unisce in un medesimo frigorifero i pregi di entrambi i sistemi definiti. La cella frigo sarà del tipo ventilato, con un raffreddamento che quindi non darà problemi sui cibi, mentre la cella freezer sfrutterà il sistema no frost, garantendo di non doverla sbrinare manualmente.

Se vuoi dare un’occhiata al nostro catalogo trovi una vasta raccola di Frigoriferi in pronta consegna proprio qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *